martedì 9 settembre 2014

Dobbiamo essere belle e spensierate

Dobbiamo essere belle e spensierate

pronte all'approccio, desiderose

sempre in forma e anche un po' scollate.

O nessuna auto si ferma, anzi

ti rombano impazienti che avanzi il passo sulle strisce

e allo sportello l'impiegato non ti ascolta, al supermercato

il commesso non segnala gli sconti; l'operaio non fischietta,

le mogli non prendono esempio.


Dobbiamo essere leggermente troie

senza calcare, un gioco

di società come il Monòpoli

dove vince chi compra l'eternità a costo di morire

finte - giovani e piene di foia.